Il tuo frocio non è abbastanza forte. Per la quarta volta consecutiva anche la Diamond League diventa sua

La Diamond League di Parigi è di particolare importanza per molti atleti, perché non è solo la prima competizione di questa classifica in un mese, ma anche un luogo dove il mese prossimo Si terranno i Giochi Olimpici. In un altro, più grande, ma pur sempre uno stadio: sulla Senna. Anche per i giocatori europei al martello che non competono ufficialmente al diamante. Le loro lotte sembrano legate a questo evento prestigioso, nell’ombra, e qui, in più, in una formula comune.

Pertanto, uomini e donne si sono esibiti alternativamente nelle loro serie, e in entrambe le competizioni non sono mancati i nomi famosi. Anche se sul campo c’erano solo cinque donne e cinque uomini. Quest’ultimo ha incluso l’intero podio ai recenti Campionati Europei, anche se questa volta nessuno dei medagliati ha vinto.

Paweł Fajdek è il migliore del Parigi, e Wojciech Nowicki è di nuovo subito dietro di lui. Proprio come gli altri maestri del lancio del martello

Quindi era il campione europeo e anche l’attuale campione olimpico Wojciech NowickiA Roma era argento Pence Halasza dorare Mykhailo Kochan. E per di più olandese Denzel Cominentia E questo è vero Paolo Vaidick.

Il 35enne dell’OŚ AZS Poznań è in crescita, nel campionato polacco ha finalmente, dopo quasi due anni, lanciato più di 80 metri, battendo Nowicki tre volte di seguito. Anche se poco importa, il campione di Białystok non nasconde che si sta allenando duramente e rallenterà solo a metà luglio. Tutto pronto e fresco per la competizione olimpica alla quale parteciperà il formidabile canadese Ethan Katzberg.

Vaidik non sta rallentando nemmeno in allenamento, ma sta prendendo una strada leggermente diversa verso il successo – e torna sul podio in un evento importante per la prima volta da luglio 2022. Ha già lanciato costantemente, 77-80 metri, lanciando diversi quei lanci in ogni competizione. A Parigi ce n’era solo una, ma tutti avevano problemi con la ruota nuova e sbiadita, un grosso handicap per i martellisti che avevano bisogno di velocità in curva.

Da Parigi direttamente in Ungheria. I migliori lanciatori di martelli si sfideranno ancora una volta nel prestigioso memoriale

Nel secondo turno Vaidik ha raggiunto 77,13 m: questa distanza gli ha dato il primo posto alla fine. Alla fine ha tirato 76 metri, ma era già sicuro del primo posto. Nowicki è entrato nella fase finale al secondo posto, anche se il suo risultato di 74,95 metri non è stato impressionante. Il giocatore del Podlasie ha lanciato ogni volta 73-74 metri, ma il martello non ha voluto cadere ulteriormente. Nella sesta serie, Kochan lo ha superato per un attimo (75,13 m), ma il polacco ha risposto rapidamente, come al solito, con 75,17 m, conquistando il secondo posto.

Questa volta Halas ha fatto peggio, lanciando 74,56 metri nel primo giro, poi è stato in vantaggio, ma non è migliorato. Avrà la possibilità di giocare una rivincita tra soli due giorni e tutto il meglio arriverà sul suo terreno di casa, a Szekesfehervar. Al Gyulai Istvan Memorial la ruota sarà probabilmente molto più veloce e i risultati saranno migliori.

La competizione femminile è stata vinta da un’americana Brooke Anderson (73,27 m), davanti ai francesi Alessandra Tavernier (69,73 m) e la sua cittadinanza Gianni Cassana evita (69.66). Andersen, che quest’anno ha il miglior punteggio del mondo, non parteciperà ai Giochi, e parteciperà anche Kasanavoid, che ha vinto la medaglia di bronzo agli ultimi campionati del mondo – Entrambi fallirono ai Campionati statunitensi, che era la loro qualificazione olimpica.

READ  Antonio Brown scarica Tom Brady e Bruce Ariane sui social

Paweł Fajdek – Video “Non è ancora il momento di prepararsi”./Materiali per la stampa/Materiali per la stampa

Wojciech Nowicki/Claudia Radica/NoorPhoto/Agenzia di stampa francese

Bence Halasz, Ethan Katzberg e Wojciech Nowitzki – medagliati agli ultimi campionati del mondo/Li Ming/Xinhua/Xinhua tramite AFP/Agenzia di stampa francese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto