Il nuovo annuncio di Putin. La Russia rompe definitivamente il più grande trattato della Guerra Fredda

Come notato da Reuters. L’annuncio di Putin rappresenta un definitivo allontanamento da uno dei più grandi trattati della Guerra FreddaCiò è stato raggiunto a causa del timore che gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica iniziassero una corsa agli armamenti con la Cina.

Trattato sull’eliminazione dei missili

Trattato sulla completa eliminazione dei missili a corto e medio raggio Il Trattato INF è stato firmato dall’Unione Sovietica e dagli Stati Uniti d’America nel 1987. Nel 2019, Washington, durante il mandato di Donald Trump, ha rotto l’accordo perché, secondo gli Stati Uniti, Russia Lei non ha rispettato i suoi accordi. Il Cremlino ha respinto con forza queste accuse.

Lo ha detto venerdì il dittatore russo La Russia non produce tali missili dal 2019. Oggi è noto che gli Stati Uniti non solo producono questi missili, ma li trasportano anche per l’addestramento in Danimarca, e recentemente è stato annunciato che si trovano nelle Filippine. Non si sa se abbiano prelevato i missili da lì oppure no – Egli ha detto.

READ  La Germania sta testando l'unità dell'Unione Europea. Venerdì potrebbe verificarsi un pericoloso confronto a Bruxelles

Annuncio della ripresa della produzione

Annuncialo Pertanto, la Russia è costretta a rispondere a queste azioni. Tuttavia, dobbiamo interagire con esso e decidere cosa farne dopo. Giudicando tutto, Dobbiamo iniziare a produrre questi missili offensivi A seconda della situazione reale, prendi decisioni su dove (…) schierarli – Annunciare.

L’Associated Press lo ha riferito dopo la fine del Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio Gli Stati Uniti hanno testato missili vietati in passato. In aprile il quotidiano giapponese Asahi Shimbun aveva citato il generale Charles Flynn, comandante delle forze americane nel Pacifico, secondo cui tali missili sarebbero stati schierati nella regione entro la fine dell’anno.

Una pietra miliare nel deterioramento delle relazioni

Era la fine del Trattato sulle forze nucleari a raggio intermedio”.Una pietra miliare nel deterioramento delle relazioni tra Stati Uniti e Russia” – Valutato AP.

READ  George Clooney nella corsa di Joe Biden. "L'unica battaglia che non può vincere"

Il Trattato sulla completa eliminazione dei missili a raggio intermedio fu firmato all’epoca dai leader degli Stati Uniti d’America e dell’Unione Sovietica. Ronald Reagan e Michail Gorbaciov1987 a Washington. Prevedeva la liquidazione degli arsenali di queste armi e il divieto della loro produzione, deposito e utilizzo. Il trattato prevedeva missili con una gittata compresa tra 500 e 5.500 chilometri. Nel 2019, gli Stati Uniti si sono ritirati dal trattato, ritenendo che i missili 9M729 (SSC-8 designati dalla NATO), posizionati sui lanciatori Iskander, violassero il Trattato INF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto