Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Contagio da Covid a Raffadali: UilPoste: “Siamo preoccupati”

Contagio da Covid a Raffadali: UilPoste: “Siamo preoccupati”

UilPoste interviene in merito al precipitare della situazione epidemiologica a Raffadali, centro interessato da numerosi casi di variante inglese del Covid 19, che ha coinvolto anche l’Ufficio Postale, al pari dell’omonimo Comune, che per questo motivo è stato dichiarato zona rossa, per esternare tutte le proprie preoccupazioni in merito alla gestione del personale, che per ovvie ragioni di lavoro è venuto a contatto con l’Ufficio Postale interessato dal contagio.

“Come è noto – dicono il segretario generale della Uil agrigentina, Gero Acquisto e il Segretario Territoriale della UilPoste, Carmelo Bennardo – il portalettere applicato presso il Cd di Favara, titolare della Linea Mercato che raggiunge i Pdd di Aragona e dello stesso Raffadali, essendo venuto a stretto contatto con i colleghi di quest’ultimo ufficio, oggi tutti obbligati alla quarantena, è stato posto anch’esso in quarantena cautelativa da parte dell’Asp di Agrigento. Così come  avvenuto per altro collega che ha prestato servizio sulla stessa Linea Mercato il solo giorno 5 del corrente mese. Lo stesso provvedimento per altri  dipendenti distaccati presso il Cd recapito di Favara. E questa è la preoccupazione che ci inquieta maggiormente. Con quanti dipendenti sono venuti in contatto questi colleghi durante la loro prestazione presso il Pdd di Aragona e il Cd di Favara?”.

“Tenuto conto di quanto segnalato e delle preoccupazioni manifestate nel solo interesse di garantire la salute dei lavoratori e delle lavoratrici applicati nel Cd di Favara e nel Pdd di Aragona, Acquisto e Di Bennardo, chiedono alla direzione regionale delle Poste di voler adottare, a tal fine, tutte le necessarie misure, seguendo pedissequamente le direttive impartite per affrontare una situazione emergenziale di tal fatta, valutando, se del caso, anche la possibilità di chiudere temporaneamente i due Centri: Cd recapito Favara e il Pdf recapito di Aragona. “Troviamo alquanto singolare, però – concludono Acquisto e Di Bennardo – che ad oggi, nonostante la richiesta dei portalettere applicati in quei Centri e di questa stessa Organizzazione Sindacale, non si sia ancora provveduto a sanificare gli uffici interessati. La salute dei lavoratori e delle lavoratrici è un bene primario, che va salvaguardato con ogni mezzo”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su