Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Due agrigentini vittime di frodi informatiche. Avviate le indagini

Due agrigentini vittime di frodi informatiche. Avviate le indagini

Ancora due denunce di frodi informatiche presentate alla Questura di Agrigento, da parte di altrettante persone, cadute nella “rete” di ignoti malviventi.  I poliziotti della sezione Volanti hanno raccolto le nuove denunce a carico di ignoti e, ancora una volta, trasmetteranno gli incartamenti a Palermo, affinché la polizia Postale possa occuparsi delle indagini. La speranza è, naturalmente, che si possa arrivare all’identificazione dei responsabili.

Vittima della prima frode un 50enne di San Biagio Platani, il quale, ha ricevuto un messaggio sul telefono cellulare, da parte di un sito internet, che faceva presagire un vero affare. Con una spesa di 1,99 euro, avrebbe ricevuto un telefonino, precisamente uno smartphone, di ultima generazione. Ha cliccato sul link, e da lì a poco, si è visto addebitare un pagamento di 66,99 euro.

La seconda frode ai danni di una 50enne, di Favara, che si è vista addebitare 40 euro sulla sua carta di credito. La donna, nei giorni scorsi, aveva acquistato alcuni capi di abbigliamento, su un sito internet estero, e qualcuno durante quelle operazioni, si sarebbe appropriato dei codici della carta, con cui ha sottratto la somma in denaro.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su