Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, presentato bando 2021 per l’assegnazione lotti aree Piano insediamenti produttivi

Canicattì, presentato bando 2021 per l’assegnazione lotti aree Piano insediamenti produttivi

Presentato alla stampa, stamattina, il bando per l’assegnazione dei lotti del Pip, la cui scadenza di presentazione istanze è fissata entro e non oltre le ore 12 del prossimo 2 aprile. Ricordiamo che i lotti del “Pip”, da assegnare hanno una superficie complessiva di 35.618 euro e sono articolati in 16 unità, ciascuna con diversa estensione che va da un minimo di 2012 metri quadrati, ad un massimo di 2710 metri quadrati.
Possono presentare richiesta le persone fisiche e/o giuridiche che esercitano un’attività rientrante nelle seguenti classificazioni:
a) edifici ed impianti per attività artigianali di qualsiasi natura purché non nocive ed inquinanti, ai sensi del D.M. 23/12/1976 e successive integrazioni;
b) laboratori, magazzini, depositi, rimesse, uffici e sale mostre connessi all’attività di produzione da svolgere nei locali da realizzare nelle aree in argomento;
c) officine di riparazione autoveicoli.
Le attività commerciali ammesse saranno solo quelle correlate alle attività produttive e, pertanto, è consentito il commercio esclusivamente dei beni prodotti e/o trasformati dalle stesse imprese artigiane nei locali da realizzare nelle aree in argomento.
La domanda dovrà essere indirizzata al Comune di Canicattì, Corso Umberto I n°. 59 -Cap 92024 Canicattì (Ag) e dovrà pervenire entro e non oltre le ore 12 del 2 Aprile 2021, preferibilmente secondo le seguenti modalità:
– tramite Servizio Postale o equipollente in plico raccomandato;
– tramite consegna all’Ufficio protocollo generale del Comune di Canicattì sito in Corso Umberto
n. 59, piano terra.
Per i primi cinque anni gli immobili non potranno essere venduti o affittati. La tariffa per la proprietà è di 51 euro /metro quadrato, per il diritto di superficie (della durata di 60 anni) 27,29 euro metro quadrato.
“E’ un progetto che mira a dare possibilità ai nostri artigiani di avere nuovi spazi per espletare la loro attività, ingrandirla, ammodernarla. L’area è stata finanziata proprio per questa destinazione d’uso e non può essere utilizzata per altri scopi pena la perdita del finanziamento. Auspichiamo che questa sia una vera opportunità di rilancio per l’economia del territorio” Il sindaco Ettore Di Ventura.
“Sarà possibile presentare istanza anche per una porzione di lotto – aggiunge l’assessore alle Attività Produttive, Flavia Li Calzi -, l’importante che la superficie minima edificabile sia di almeno 150 mq. Saranno ammesse solo le attività che non producono manufatti nocivi e inquinanti”.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su