Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Cattolica Eraclea, tombaroli alla ricerca di reperti archeologici. Avviate indagini

Cattolica Eraclea, tombaroli alla ricerca di reperti archeologici. Avviate indagini

I tombaroli sono tornati a colpire in siti archeologici della provincia di Agrigento. Era già accaduto alcuni mesi fa. Stesse analoghe modalità sono state messe in atto nell’ultima incursione, in ordine di tempo, nella zona archeologica denominata “Eraclea Minoa”, nell’area attorno all’anfiteatro, in territorio di Cattolica Eraclea.
Ignoti si sono intrufolati nell’area recintata, ed hanno praticato 100 piccoli “fossetti” nel terreno, verosimilmente, anche se non vi è alcuna certezza, riuscendo o meno, ad asportare uno o più reperti archeologici. La zona è ricca di reperti. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri della Stazione di Cattolica Eraclea, e dei loro colleghi della Compagnia di Agrigento.

Il sito archeologico di Cattolica Eraclea rientra tra i più vulnerabili. Spesso entrato nel mirino di tombaroli, provenienti da altri territori, anche da fuori provincia. Da una prima ricostruzione dei fatti, l’ultimo raid in ordine di tempo, è stato attuato nel corso delle ore notturne, tra il 23 e il 24 febbraio. La scoperta dei fossi è stata fatta, l’indomani mattina, da uno dei dipendenti del polo museale di Cattolica. Da ricordare che per l’area di Eraclea Minoa, lo scorso febbraio, il Parco archeologico Valle dei Templi ha aggiudicato i lavori per la collocazione di un impianto di videosorveglianza.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su