Tu sei qui
Home > Politica > Ravanusa, consiglieri Carlisi e Sortino denunciano: “Presentato il bilancio 2020 scaduto”

Ravanusa, consiglieri Carlisi e Sortino denunciano: “Presentato il bilancio 2020 scaduto”

“Per l’ennesima volta non mettono in condizioni di esaminare l’unico strumento importante della vita amministrativa del Comune: il bilancio. Siamo consapevoli che l’impegno del Sindaco con i suoi tecnici va in altre direzioni. Hanno presentato il Bilancio 2020 scaduto, senza dare la possibilità al Consiglio comunale di fare emendamenti o dare il proprio contributo. Un bilancio portato alla conoscenza del Consiglio comunale, grazie all’intervento da parte del Commissario”. Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali Tanina Carlisi e Giuseppe Sortino, denunciando – a loro dire – “un continuo comportamento scorretto  da parte dell’Amministrazione nei confronti del Consiglio comunale e dei cittadini”.

“Tutt’oggi – continuano -, mancano allegati, atti e deliberazioni, a sua volta richieste anche dall’Organo di Revisione. Ritardi nella trasmissione degli atti alla Corte dei Conti, ritardi da parte della R.A.R a presentare il bilancio, ritardi nel reincarico o sostituzione da parte del Sindaco del membro dell’ufficio comunale del controllo analogo, dopo le dimissione del Consigliere Luigi La Marca (da quando istituito, mai convocato da parte del Sindaco), si capisce il perchè. Il Piano triennale portato pure in ritardo con errori nella delibera, e il Dup (Documento Unico di Programmazione) con calcoli e  titoli sbagliati nei trasferimenti correnti (forse ancora tutto da sistemare)”.

“Ancora – proseguono -, nessun incontro per sapere le risorse arrivate o che devono arrivare dalla Regione o dal Governo Nazionale per dare un sostegno alle attività, alla riduzione dell’Imu, all’esonero della Tari e all’esenzione del pagamento del suolo pubblico. Infine, hanno convocato il Consiglio comunale, in diretta streaming, cosi si beneficeranno di una connessione debole o mancante per l’approvazione dei punti. Noi chiediamo al Presidente, che il Consiglio comunale venga svolto in presenza, con le dovute distanze e misure di sicurezza nella sala consiliare, in biblioteca oppure nel palazzetto dello sport. Che venga spostata la data della convocazione per dare la possibilità alla commissione di dare il proprio contributo e completare le delibere con gli allegati mancanti. Chiediamo ancora, una Convocazione Urgente dell’Organo di Revisione, per chiarire la mancanza di alcuni atti a pochi giorni del Consiglio comunale”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su