Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, vuole fare la colazione al banco nonostante le restrizioni: denunciato

Canicattì, vuole fare la colazione al banco nonostante le restrizioni: denunciato

Vuole fare a tutti i costi la colazione al banco, nonostante durante lo scorso fine settimana, la Sicilia ancora in piena “arancione”. Protagonista un canicattinese, entrato in un bar del centro cittadino di Canicattì, denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica, per i reati di minaccia e lesioni personali. L’uomo non ha voluto sentire ragioni. Voleva consumare caffè e cornetto al banco.

Ricevuto un tassativo diniego dal gestore, si era velocemente allontanato, ma subito dopo era tornato indietro, ed in preda a forte agitazione ha profferito gravi frasi minacciose nei confronti dei presenti, e contestualmente ha scagliato alcune sedie all’indirizzo di un congiunto del titolare, per poi colpirlo al volto con diversi pugni, costringendolo alle cure mediche. A riportare la calma i poliziotti del Commissariato di Canicattì, i quali, hanno denunciato l’individuo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su