Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Mafia, blitz “Kerkent”: inflitte 20 condanne e 8 assoluzioni. Antonio Massimino 20 anni di carcere

Mafia, blitz “Kerkent”: inflitte 20 condanne e 8 assoluzioni. Antonio Massimino 20 anni di carcere

Il Gup del Tribunale di Palermo, Fabio Pilato, ha inflitto 20 condanne, e 8 assoluzioni, al termine del processo con il rito abbreviato, scaturito dalla maxi inchiesta “Kerkent”, condotta sul “campo” dal personale della Dia di Agrigento, e coordinata dalla Dda palermitana, che ha disarticolato la ricostruita famiglia mafiosa di Agrigento, con a capo il boss 51enne Antonio Massimino. La pena più alta, 20 anni di reclusione, è stata inflitta proprio al capomafia (20 anni di reclusione era la proposta di pena dei pubblici ministeri Calogero Ferrara e Pierangelo Padova). Stessa pena per i suoi presunti fedelissimi, Francesco Vetrano, 36 anni di Agrigento, e Giuseppe Messina, 34 anni, di Agrigento, quest’ultimo titolare di un autolavaggio, fra Villaseta e Monserrato, e ritenuta la base logistica del clan, e dove sarebbero state tenute decine di summit, e incontri, tra mafiosi.

Ecco le altre decisioni del Gup: 12 anni di reclusione a Gerlando Massimino, 31 anni, figlio di Antonio (18 anni la richiesta dei Pm); 8 anni a James Burgio, 27 anni, di Porto Empedocle (12 anni); 9 anni a Salvatore Capraro, 30 anni, di Agrigento, (12 anni); 9 anni e 6 mesi a Marco Davide Clemente, 27 anni, di Palermo (14 anni); 8 anni a Fabio Contino, 40 anni, di Agrigento (10 anni); 12 anni e 8 mesi a Sergio Cusumano, 56 anni, di Agrigento (12 anni); 12 anni ad Alessio Di Nolfo, 33 anni, di Agrigento (18 anni); 10 anni e 8 mesi ad Eugenio Gibilaro, 54 anni, di Agrigento (10 anni); 8 anni e 8 mesi a Domenico La Vardera, 38 anni, di Palermo (10 anni); 8 anni a Domenico Mandaradoni, 30 anni, di Tropea (10 anni); 12 anni ad Antonio Messina, 61 anni, di Agrigento (15 anni); 8 anni a Liborio Militello, 52 anni, di Agrigento(10 anni); 4 anni a Gregorio Niglia, 36 anni, di Tropea (10 anni); 8 anni ad Andrea Puntorno, 42 anni, di Agrigento (6 anni); 5 anni e 4 mesi a Calogero Rizzo, 48 anni, di Raffadali (12 anni); 8 anni a Luca Siracusa, 43 anni, di Agrigento (8 anni); 8 anni e 8 mesi a Giuseppe Tornabene, 36 anni, di Agrigento (12 anni).

Assolti: Francesco Di Stefano, 42 anni, di Porto Empedocle (10 anni); Salvatore Ganci, 47 anni, di Agrigento (18 anni); Daniele Giallanza, 47 anni, di Palermo (8 anni); Pietro La Cara, 42 anni, di Palermo (8 anni); Valentino Messina, 46 anni, di Porto Empedocle (8 anni); Francesco Romano, 33 anni, di Vibo Valentia (10 anni); Vincenzo Sanzo, 37 anni, di Agrigento (8 anni); e Attilio Sciabica, 31 anni, di Agrigento (8 anni).

Il collegio difensivo è composto (fra gli altri) dagli avvocati Salvatore Pennica, Giovanni Castronovo, Salvatore Virgone, Alfonso Neri, Santo Lucia, Monica Malogioglio, Francesco Mirabile, Chiara Proietto, Vincenzo Salvago. Hanno scelto di essere giudicati con il rito ordinario altri 7 imputati: Gabriele Miccichè; Pasquale Capraro; Angelo Cardella; Angelo Iacono Quarantino; Francesco Luparello; Saverio Matranga; Calogero Trupia.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su