Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Ha tentato di sfondare il cancello della caserma, convalidato arresto di agrigentino

Ha tentato di sfondare il cancello della caserma, convalidato arresto di agrigentino

Arresto convalidato, e nessuna misura applicata, a carico del cinquantenne agrigentino, che con la sua Fiat Panda ha tentato di sfondare il cancello carraio della caserma dei carabinieri di Villaseta. Così ha deciso il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento. L’uomo, difeso dall’avvocato Teresa Alba Raguccia, è indagato per danneggiamento aggravato, minacce e resistenza a Pubblico ufficiale.
Il giudice ha però disposto l’immediato ricovero al Servizio psichiatrico diagnosi e cura dell’Asp. L’uomo, quella sera, quando ha visto arrivare i carabinieri che hanno provato, di fatto, a calmarlo, ha cercato di sottrarsi alle procedure di identificazione, e si sarebbe scagliato contro un maresciallo ordinario, torcendogli la mano sinistra, provocandogli la frattura del quarto dito.
Il carabiniere ferito è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, e dopo le cure del caso, giudicato guaribile con una prognosi di venti giorni. L’operaio cinquantunenne, residente proprio a Villaseta, lunedì sera, venne arrestato in flagranza di reato e su disposizione del sostituto procuratore di turno era stato sistemato nelle camere di sicurezza in attesa della direttissima. Non è chiaro, perché l’operaio volesse entrare con tutta la macchina fin dentro la caserma dei carabinieri. Di fatto, però, senza alcun motivo.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su