Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Trovato un arsenale, arrestato 47enne licatese

Trovato un arsenale, arrestato 47enne licatese

I Carabinieri della Sezione operativa del Norm della Compagnia di Licata, hanno arrestato un 47enne licatese, poiché trovato in possesso di un piccolo arsenale, comprendente alcune pistole, con matricola punzonata. I dettagli sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa presso il Comando provinciale di Agrigento, tenuta dal comandante della Compagnia, capitano Francesco Lucarelli, e dal tenente Carmelo Caccetta. 

“Da qualche giorno sapevamo di un artigiano licatese con la passione per le armi – dice il capitano Lucarelli, così abbiamo deciso di effettuare una perquisizione. Entrati dentro l’abitazione ci ha sicuramente sorpreso, perché al primo piano, su un bancone abbiamo trovato disposte una serie di armi, di cui alcune legalmente detenute, ma fra le armi legalmente detenute abbiamo trovato altro materiale di illecita detenzione, armi e munizioni sia con matricola punzonata, quindi di origine ignota, sostanzialmente anche armi non denunciate, e poi soprattutto una chicca, ossia una piccola pistola lanciarazzi assolutamente idonea a essere dannosa”.

Rinvenuti 6 fucili, di cui uno detenuto illecitamente, e 7 pistole, tre delle quali, detenute illecitamente. Sequestrato anche un ingente quantitativo di munizioni.

“A seguito di questo fatto – continua il comandante della Compagnia di Licata -, abbiamo proceduto al sequestro amministrativo di tutto il resto delle armi, perché chiaramente chi commette un reato con le armi da fuoco, ovviamente decadono di per sé tutte le autorizzazioni. L’artigiano ha l’hobby per le armi, e aveva un’altra caratteristica, si costruiva da solo sia le parti di un’arma, sia le munizioni. Adesso c’è da approfondire sicuramente il perché un soggetto che ha le armi legalmente detenute, aveva anche pistole con matricola punzonata, e non dichiarate”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su