Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Ragazza trovata senza vita in un burrone. Il fidanzato confessa

Ragazza trovata senza vita in un burrone. Il fidanzato confessa

Una diciassettenne, Roberta Siragusa, è stata trovata senza vita in fondo ad un burrone nella zona di Monte San Calogero, a Caccamo, in provincia di Palermo.
E’ stato il fidanzato, diciannovenne, Pietro Morreale, ad avvertire i carabinieri della stazione di Caccamo. “L’ho uccisa”, ha raccontato. Il giovane si è presentato in caserma con il padre e un avvocato, poi ha condotto i militari dell’Arma fino al burrone.

Al lavoro in contrada Monte Rotondo di Caccamo i carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche di Palermo con i colleghi della Compagnia di Termini Imerese. Il corpo della giovane è in parte carbonizzato. Le indagini sono condotte dalla procura di Termini diretta da Ambrogio Cartosio. Già, sabato sera, del caso si era occupata la procura per i minorenni di Palermo, dopo la segnalazione della scomparsa della ragazza, avvenuta nel pomeriggio. Questa mattina, la drammatica svolta.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su