Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Misure anti Covid, 5 e 6 gennaio: torna la zona rossa. Cosa si può fare e cosa no

Misure anti Covid, 5 e 6 gennaio: torna la zona rossa. Cosa si può fare e cosa no

Oggi, martedì 5 gennaio perché prefestivo, e domani, mercoledì 6 gennaio, perché festivo, giorno dell’Epifania, tutta l’Italia torna in zona “rossa” per altri due giorni. Rientrano in vigore, pertanto, i divieti previsti dal cosiddetto “decreto Natale”. Per quanto riguarda gli spostamenti, questi sono vietati, se non per comprovate esigenze di lavoro, necessità o salute. È comunque permesso raggiungere una sola abitazione al giorno, all’interno della propria regione, per visita a parenti o amici per un massimo di due persone con al seguito figli minori di 14 anni o disabili conviventi. Necessaria però l’Autocertificazione.

Va indicato che lo spostamento è determinato da: comprovate esigenze lavorative; motivi di salute; o altri motivi ammessi dalle vigenti normative ovvero dai predetti decreti, ordinanze e altri provvedimenti che definiscono le misure di prevenzione della diffusione del contagio. Proprio quest’ultimo punto è quello da barrare nell’autocertificazione, aggiungendo nelle righe successive l’indirizzo di partenza e quello di destinazione ma, per motivi di privacy, non il nome della persona che si va a visitare. Ma il rientro a casa “dopo essere andati a trovare amici o parenti deve sempre avvenire tra le 5 e le 22”. In zona “rossa” è confermato il “coprifuoco”, con il divieto di uscita dalle 22 alle 5.

Ristoranti, bar e pasticcerie sono chiusi, ma resta consentito ordinare a domicilio o per l’asporto entro le 22. Chiusi quasi tutti i negozi. Restano aperti soltanto gli alimentari (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari, surgelati), farmacie, negozi di computer ed elettronica di consumo, apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni, tabaccai, librerie ed edicole. Aperti anche i benzinai, così come i barbieri, e i parrucchieri.

Ci si potrà recare presso altri negozi specializzati come quelli di abbigliamento per bambini, e biancheria personale, anche loro aperti. Aperti anche i negozi che vendono prodotti per animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati o i negozi di ferramenta e quelli che vendono vernici e piastrelle.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su