Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Caso di revenge porn in provincia di Agrigento, 31enne rinviato a giudizio

Caso di revenge porn in provincia di Agrigento, 31enne rinviato a giudizio

Il pubblico ministero Sara Varazi ha chiesto il rinvio a giudizio a carico di A.C., 31 anni, di Cattolica Eraclea,  accusato di revenge porn, per aver diffuso immagini sessualmente esplicite, allo scopo di umiliare o danneggiare la vittima. Lo stesso giovane è stato arrestato, l’altro giorno, per aver danneggiato diversi arredi all’interno del Comune cattolicese, dopo un litigio con alcuni impiegati comunali, per delle ore da contabilizzare per i lavori socialmente utili.

L’udienza preliminare è stata fissata per l’8 febbraio prossimo davanti al giudice del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco. Castellino è difeso dall’avvocato Salvatore Pennica (nella foto).

La vicenda del revenge porn risale al marzo dell’anno scorso, quando il trentunenne sarebbe stato denunciato dall’ex fidanzata, secondo la quale, avrebbe appreso, che l’uomo ha diffuso immagini, dal contenuto hot, realizzate nel corso della loro precedente relazione. In seguito a quanto denunciato dalla ragazza, i carabinieri hanno eseguito una perquisizione, e sequestrato un computer, e alcuni telefoni cellulari.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su