Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Scossa di terremoto. “Tremava tutto”. L’epicentro del sisma tra il ragusano e il gelese

Scossa di terremoto. “Tremava tutto”. L’epicentro del sisma tra il ragusano e il gelese

“Ho avuto tanta paura, tremava tutto”, dice Stefania che abita ai piani alti di una palazzina, in via Papa Luciani, ad Agrigento. La scossa di terremoto è stata avvertita in molti comuni della Sicilia orientale, ma anche in alcune zone del versante occidentale. Tanta paura, ma per il momento non risaltano danni.
I vigili del fuoco sono in azione con diversi mezzi, in ricognizione sul territorio agrigentino, a scopo precauzionale. Confermata assenza al momento di richieste di soccorso, in atto sopralluoghi in tutto l’Agrigentino, per verificare la situazione.

Il ragusano e il Gelese i territori maggiormente colpiti dalla scossa di terremoto. Per fortuna nessun ferito.  Secondo le prime rilevazioni dell’Ing la scossa, registrata alle 21,27, sarebbe di magnitudo 4.5. La terra ha tremato per una decina di secondi. Il sisma è stato nettamente avvertito nel Ragusano, nel Siracusano, nel Catanese e nell’Agrigentino.

L’epicentro in mare tra Gela in provincia di Caltanissetta, Santa Croce Camerina, Scoglitti e Vittoria in provincia di Ragusa, ad una profondità di 30 chilometri. La scossa è stata avvertita anche a Agrigento città, e a Catania città. Da Siracusa a Ragusa, da Catania ad Agrigento, i mobili si sono mossi, e la gente spaventata si è riversata nelle strade.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su