Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Porto Empedocle, travolti da migranti in fuga: feriti due agenti e un carabiniere

Porto Empedocle, travolti da migranti in fuga: feriti due agenti e un carabiniere

Tre gli appartenenti alle forze dell’ordine, e non uno come inizialmente si era appreso, rimasti feriti, poco prima e nel corso del trasferimento, degli oltre settanta migranti, tutti di nazionalità tunisina, giunti nel pomeriggio di giovedì, a bordo di due motovedette della Guardia costiera, e della Guardia di finanza, al porto di Porto Empedocle.
Si tratta di due poliziotti, uno dei quali in forza della Questura di Agrigento, e un carabiniere in servizio al Comando provinciale della città dei Templi.

Un primo tentativo di fuga è stato attuato da alcuni migranti nella tensostruttura adiacente allo scalo marittimo. Due agenti sono stati aggrediti nel tentativo di fare calmare i più esagitati. Sono rimasti feriti, per fortuna, lievemente, e trasferiti al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio”, per le cure del caso.

Altro episodio poco più tardi. Dieci migranti durante il trasferimento dalla tensostruttura di Porto Empedocle verso il centro di accoglienza di Trapani, hanno aggredito l’autista del pullman, sul quale stavano viaggiando, e sono riusciti ad aprire le portiere del mezzo.

Nel caos il gruppo ha travolto un carabiniere, che era in servizio di vigilanza, e che ha cercato di bloccare i fuggitivi. Il militare dell’Arma, lievemente ferito, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Ribera. E’ stato medicato e giudicato guaribile in pochi giorni. I dieci tunisini sono riusciti a fuggire nelle campagne di Cattolica Eraclea.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su