Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Violenza sessuale alla segretaria, medico canicattinese patteggia pena

Violenza sessuale alla segretaria, medico canicattinese patteggia pena

Dopo l’accordo tra accusa e difesa, rappresentate rispettivamente dal pubblico ministero Sara Varazi, e dall’avvocato Angela Porcello, ha patteggiato la pena a 2 anni di reclusione – pena sospesa – e un risarcimento di 4mila euro, un medico ultrasettantenne di Canicattì, accusato di violenza sessuale, e violenza privata nei confronti della sua ex segretaria.

L’accordo è stato ratificato dal Gup del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco. I fatti contestati al professionista risalgono al 2019, e scaturiscono dalla denuncia della giovane collaboratrice presentata nel luglio di un anno prima ai carabinieri della Compagnia canicattinese.

La ragazza aveva raccontato ai militari dell’Arma di aver subito pesanti apprezzamenti, e anche palpeggiamenti, in una stanza del posto di lavoro.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su