Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Operazione antidegrado al “Bronx” di Licata: rimosse 13 carcasse di auto

Operazione antidegrado al “Bronx” di Licata: rimosse 13 carcasse di auto

Nel corso di un servizio di controllo straordinario del territorio disposto dal questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci, espletato a Licata, la polizia di Stato ha effettuato un’operazione antidegrado urbano, presso il comprensorio ricadente in quella via Palma.  L’agglomerato popolare, meglio conosciuto come il “Bronx”, spesso reso noto dagli organi di stampa, per le ripetute operazioni di polizia, che hanno condotto, nel corso dell’ultimo decennio all’arresto di soggetti riconducibili alla criminalità locale, ed al rinvenimento di armi e sostanze stupefacenti, da tempo era divenuto un vero e proprio cimitero di autovetture. Un grande sversatoio di carcasse di veicoli e di autovetture, gravate dai vincoli giuridici dei sequestri amministrativi e/o penali, le quali anziché essere preservate in luoghi idonei alla custodia, erano abbandonate sulla pubblica via, ingombrando e imbrattando il pubblico manto stradale, attraverso la sedimentazione di oli e combustibili fuoriusciti nel corso del tempo.

Nel corso dell’attività di polizia, il personale del Commissariato di Licata, unitamente agli equipaggi del Reparto prevenzione crimine Sicilia Occidentale di Palermo, e della sezione della polizia Stradale di Agrigento, hanno avviato un’operazione di recupero, e bonifica del quartiere popolare, eseguita con l’intervento di 8 carroattrezzi, prelevando complessivamente 13 autovetture, successivamente trasportate presso centri raccolta autorizzati per la demolizione, e la radiazione. Operazione necessaria per debellare il fenomeno del degrado urbano, e ristabilire il decoro, e la vivibilità del quartiere, oltre a restituire spazi per la sosta regolare dei veicoli.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su