Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Orrore a Canicattì, presunti abusi sessuali sulla figlia minorenne: padre arrestato

Orrore a Canicattì, presunti abusi sessuali sulla figlia minorenne: padre arrestato

Una violenza che sarebbe andata avanti per alcuni mesi. Attenzioni “particolari” consumate in assenza della madre, e degli altri familiari. Denunciate però solo quando la presunta vittima, una minorenne di Canicattì, decide di confidare ad un’amichetta i presunti abusi.

Stando alle accuse le attenzioni morbose, e poi le violenze vere e proprie, avrebbero avuto luogo fra le mura domestiche. I carabinieri della Compagnia di Canicattì hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, a carico di un bracciante agricolo, cinquantenne, canicattinese.

A chiedere il provvedimento cautelare il pubblico Ministero Gloria Andreoli. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato rinchiuso nella Casa circondariale di contrada “Petrusa”. Tre gli episodi contestati, tutti avvenuti nei primi mesi dell’anno in corso. La ragazzina è stata allontanata dalla casa, e adesso si trova, in una comunità protetta. Il 50enne è difeso, e rappresentato, dall’avvocato Angela Porcello.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su