Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì. Indagini rapina distributore carburante a Ravanusa: ritrovata auto utilizzata dai banditi

Canicattì. Indagini rapina distributore carburante a Ravanusa: ritrovata auto utilizzata dai banditi

I carabinieri hanno ritrovato abbandonata alla periferia di Canicattì, l’autovettura utilizzata per la rapina messa a segno, sabato pomeriggio, alla stazione di servizio “Fora Paisi”, lungo la strada statale 557, all’uscita dell’abitato di Ravanusa, con direzione Campobello di Licata. Ancora una volta, così come era accaduto nei precedenti “colpi” si tratta di una Fiat Uno, rubata a Canicattì. Sul posto si è portata la Scientifica per i rilievi.

Nei giorni scorsi i poliziotti del Commissariato di Canicattì, e i carabinieri delle Compagnie di Canicattì e Licata, avevano ritrovato e recuperato altre tre Fiat Uno, tutte risultate rubate, due delle quali, è stato accertato utilizzate per la rapina alla stazione di servizio “Q8” di via Madonna dell’Aiuto a Canicattì, commessa la mattina di domenica 22 novembre, e l’altra per le due incursioni, ad un altro distributore di carburante di Canicattì, e per il primo assalto al distributore “Fora Paisi”.

Un’auto è stata ritrovata nelle campagne tra Canicattì e Naro, un’altra nella zona di contrada “Montagna”, alla periferia canicattinese, e una terza lungo la strada che collega Campobello con Ravanusa. L’ultimo assalto allunga la lunga lista di “colpi”, messi a segno nell’anno in corso, nei comprensori canicattinese e licatese. Ad agire potrebbe essere una banda formata da più malviventi. Anche se non è escluso il coinvolgimento di due gruppi di criminali, uno dei quali utilizza armi da sparo, perlopiù pistole, e l’altro armi da taglio, precisamente coltelli.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su