Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Linosa, sopresi a praticare attività venatoria nella riserva naturale: denunciati due cacciatori

Linosa, sopresi a praticare attività venatoria nella riserva naturale: denunciati due cacciatori

Cacciatori nella riserva naturale, in un luogo, dove per tutto l’anno, vige il divieto assoluto di praticare l’attività venatoria. Succede nella piccola Linosa, dove i carabinieri della locale Stazione, coordinati dal Comando Compagnia di Agrigento, hanno bloccato due linosani di 54 e 42 anni, denunciati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, per attività venatoria illegale.

Uno era titolare di porto d’armi, ma dal controllo è scaturito, che era scaduto. L’altro, invece, praticava la caccia, con mezzi non consentiti. Avevano già abbattuto diversi volatili non appartenenti a specie protetta. E quelli rimasti feriti, sarebbero stati uccisi in maniera brutale e selvaggia, sbattendoli contro alcune rocce.

E’ successo, l’altro giorno, nella riserva naturale orientata “Isole Pelagie”, a Linosa. I due cacciatori non hanno avuto modo di sfuggire al controllo. Una volta che li hanno fermati i militari hanno provveduto a sequestrare un fucile da caccia, e gli uccelli abbattuti.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su