Tu sei qui
Home > Politica > Sula sfiducia a Razza, dura presa di posizione di Savarino

Sula sfiducia a Razza, dura presa di posizione di Savarino

“Mentre a Roma, si respira un’aria di unità Nazionale, poiché l’opposizione di centrodestra, responsabilmente,  accoglie gli appelli bipartisan che invocano Unità;  a Palermo l’aria resta pesante, perché le opposizioni di centrosinistra occupano il dibattito parlamentare con una infondata mozione di sfiducia all’Assessore Razza”. Così Giusi Savarino ha commentato la discussione della mozione di sfiducia all’Assessore regionale Razza, e la notizia del voto odierno alla Camera che, grazie al contributo di tutto il centrodestra,  ha approvato la risoluzione di maggioranza che autorizza  lo scostamento di bilancio da 8 miliardi di euro, con 552 sì, nessun contrario e 6 astenuti.

“Sarebbe stato più opportuno occupare il Parlamento Regionale con la discussione di misure volte a superare la pandemia, ovvero cercare una collaborazione costruttiva – prosegue Savarino -. Sono rammaricata dall’operato dei colleghi di opposizione. A loro chiedo:  In Sicilia dobbiamo per forza essere diversi dal resto d’Italia?
La verità è che oggi abbiamo  finalmente scoperto quale è l’errore grave che ha commesso il governo Musumeci nella gestione del Covid:  aver lesa maestà in due occasioni.  La prima, questa estate,  per aver  affrontato il Ministro Lamorgese sul tema immigrazione, per aver acceso un faro sulla condizione disumana della nostra accoglienza, che esponeva migranti e Siciliani al rischio Covid-19; la seconda qualche settimana fa,   per aver cercato  un confronto costruttivo sulle modalità di individuazione delle “zone” (gialla, rossa, arancione) , cambiate, poi, dopo solo 48 ore”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su