Tu sei qui
Home > Politica > Covid, respinta mozioni di censura all’assessore regionale alla Salute

Covid, respinta mozioni di censura all’assessore regionale alla Salute

Contro la censura hanno votato 36 deputati, 25 i favorevoli. L’Assemblea siciliana ha respinto la mozione di censura, firmata dalle opposizioni di centrosinistra, all’assessore alla Salute, Ruggero Razza, al quale veniva contestata la gestione della seconda ondata della pandemia da Covid-19.

“Non è vero che la Sicilia non ha lavorato in estate – ha detto Razza prima del voto – Il piano di rafforzamento delle terapie intensive è di maggio, porta la rete a 720 posti letto: questo parametro e la rete è stata approvata il 22 luglio dal ministero della Salute”.
“In Sicilia – ha aggiunto l’assessore – tutti hanno avuto assistenza, nessuno è andato altrove per essere curato. In Francia e persino in Svizzera, pazienti sono stati trasferiti in altri Paesi. Molto facile puntare l’indice su cui lavora. Il confronto è politico, io non mi sento un imputato”.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su