Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì. “Sostegno al reddito Emergenza Covid 19”: presentazione domande

Canicattì. “Sostegno al reddito Emergenza Covid 19”: presentazione domande

L’amministrazione comunale di Canicattì intende promuovere un progetto di assistenza ed integrazione sociale per rimuovere alcune situazioni di disagio economico- occupazionale in cui si trovano numerosi cittadini.
Le attività da avviare, che riguardano la custodia, pulizia, vigilanza di strutture pubbliche; il servìzio scolastico di sorveglianza; la cura del patrimonio comunale; cura del verde pubblico, pulizia e cura spazi pubblici cittadini; saranno rivolte prioritariamente a beneficiari che non hanno usufruito di altre forme di sostegno al reddito, che non siano inclusi tra i destinatari degli interventi nazionali attivati a supporto dei lavoratori (Cassa integrazione, una tantum, partita Iva e non già destinatari de! reddito di cittadinanza, salvo modifiche nella situazione familiare ed economica).
La prestazione del servizio civico, che non costituisce rapporto di lavoro subordinato né di carattere pubblico né privato, è limitata ad un massimo di 4 ore giornaliere, per 5 giorni lavorativi e per un periodo non superiore a mesi sei. L’importo mensile è di 450 euro.
A parità di punteggio avrà precedenza l’utente con maggiore carico familiare e minore reddito. All’iniziativa suddetta può essere avviato un solo componente per nucleo familiare. La domanda di partecipazione, a cura dall’intestatario del nucleo familiare, dovrà essere trasmessa preferibilmente alla seguente e-mail: solidarietasociale@comune.canicatti.ag.it
utilizzando l’apposito modello entro e non oltre il 9 Dicembre 2020.
Chi è impossibilitato a presentare la domanda on line potrà consegnarla in formato cartaceo nella sede comunale di Palazzo Stella in Via Cavallotti, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 10.
Per informazioni rivolgersi al personale degli Uffici Servizi Sociali ai seguenti numeri telefonici: 0922/734 505; 0922/734 284; 0922/734 375. L’assessore alle Politiche Sociali, Antonio Giardina
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su