Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, brucia auto di operaio. Il mezzo era sequestrato

Canicattì, brucia auto di operaio. Il mezzo era sequestrato

Un incendio, le cui cause sono da accertare, ha devastato e ridotto a carcassa annerita, una Renault Scenic, già sequestrata ai fini della confisca, e affidata in custodia al proprietario, un operaio di Canicattì. Il veicolo si trovava parcheggiato in contrada “Cazzola”, alla periferia dell’abitato canicattinese.

La richiesta d’intervento è partita, l’altra notte, intorno alle 4 del mattino. Sul posto i vigili del fuoco del locale distaccamento, che hanno spento le fiamme, evitando alle stesse di estendersi.

Completata l’opera di spegnimento i vigili del fuoco e le forze dell’ordine, hanno cercato tracce per risalire alle cause del rogo. Non sono state rinvenute tracce di liquido infiammabile o bottigliette con residui di benzina. privilegiato il dolo, ma in mancanza di certezze, non è escluso il fatto accidentale.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su