Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Covid. Sicilia in zona arancione, Musumeci: “Scelta assurda e irragionevole”

Covid. Sicilia in zona arancione, Musumeci: “Scelta assurda e irragionevole”

La Sicilia è una zona arancione, il secondo livello di limitazione previsto dal nuovo Dpcm del Governo nazionale, non piace al presidente della Regione Nello Musumeci. Soprattutto perché finita in una posizione peggiore rispetto alla Campania, che invece è gialla. A pesare, alla decisione di Conte e del Comitato tecnico scientifico, la media dell’indice di contagio Rt, e l’occupazione dei posti letto, ma anche l’incompletezza dei dati campani.

“La scelta del governo nazionale di relegare la Sicilia a zona arancione – dice il Governatore – appare assurda e irragionevole. L’ho detto e ripetuto stasera al ministro della Salute Speranza, che ha voluto adottare la grave decisione senza alcuna preventiva intesa con la Regione, e al di fuori di ogni legittima spiegazione scientifica”.

Nelle ultime 24 ore la Campania ha avuto oltre quattromila nuovi positivi; la Sicilia poco più di mille. La Campania ha quasi 55 mila positivi, la Sicilia 18 mila. “Perché questa spasmodica voglia di colpire anzitempo centinaia di migliaia di imprese siciliane? Al governo Conte chiediamo di modificare il provvedimento, perchè ingiusto e ingiustificato”, conclude Musumeci.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su