Tu sei qui
Home > Attualità > Licata, solidarietà tra i commercianti per aiutare i ristoratori messi in difficoltà dal DPCM

Licata, solidarietà tra i commercianti per aiutare i ristoratori messi in difficoltà dal DPCM

Alcune attività licatesi hanno aderito ad una gara di solidarietà a favore dei ristoranti locali, colpiti duramente dal DPCM di Conte.
Ha cominciato ieri Alfonso Allegro, titolare di un noto salone da parrucchiere di Licata, che ha deciso di sostenere i ristoranti licatesi. E lo farà facendo uno sconto ai suoi clienti che presenteranno lo scontrino di un ristorante.
“Sosteniamo i Ristoranti Licatesi! Ringraziamo Raffaella Ciancio – si legge nel post – per averci ispirato a intraprendere questa bella iniziativa. Da martedì 2 novembre fino a nuovo DPCM abbiamo deciso di sostenere gli amici ristoratori. “Pranza al ristorante, presenta lo scontrino fiscale in salone – conclude Alfonso Allegro – e avrai uno sconto del 20% su tutti i servizi colore. Siamo felici di sostenere l’economia del nostro paese”.
Oggi, è stata la volta di Vincenzo Guttadauro, direttore sanitario del centro fisioterapico ed osteopatico “Fisiolabcenter”, ha annunciato di essere pronto a praticare degli sconti a chi si presenterà nel suo studio di via Gela 285/287 e porterà con se uno scontrino che testimonia che ha pranzato in un ristorante di Licata.
“Mi rendo conto bene – scrive Guttadauro – del triste momento economico che attraversiamo, dovuto alle restrizioni lavorative causate dalla pandemia. Per questo ho deciso di scontare del 25% le prestazioni del centro per la cura delle patologie dolorose a chiunque presenti uno scontrino con cui abbia consumato presso i locali di ristoro licatesi”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su