Tu sei qui
Home > Arte e Cultura > Giuseppe Anzalone, quando il falegname parla con il legno

Giuseppe Anzalone, quando il falegname parla con il legno

In tempi di Covid 19, molta gente ha riscoperto qualche antico mestiere, che oggi, purtroppo, sarebbe utile tornasse di moda, ma è un compito difficile visto che nessuno ha fatto gavetta. In una società dove si brucia tutto e subito, oggi chi ha un mestiere, può realmonte ritenersi fortunato.
Giuseppe Anzalone è un ex vigile del fuoco che malgrado abbia appena cinquant’anni ha sempre coltivato la passione per il legno, tanto che quando era nel corpo dei vigili si divertiva a realizzare qualcosa per la propria casa, ma poi ha capito che poteva benissimo mettersi a disposizione della gente che nel frattempo cominciava a chiedergli se potesse realizzare quell’armadio o quel mobile.
“Il mercato artigianale – dice il diretto interessato – è difficile. La gente con pochi soldi acquista quello di cui ha bisogno, ma gli oggetti realizzati a mano, con il sudore della fronte, sono tutta un’altra cosa. Nel periodo del Covid, con la gente che ha avuto più tempo di capire il mercato artigianale, sono stato letteralmente sommerso dalle richieste. Le più svariate: se prima magari mi chiedevano delle fioriere, dei tavoli o delle sedie, con la Pandemia, mi sono arrivate da ogni parte d’Italia richieste per camere da letto, cucine, camerette per ragazzi, cassapanche, insomma, di tutto di più. Naturalmente, essendo, praticamente da solo, impiego più tempo, ma sia per i giovani che non vogliono sentirne di imparare un mestiere, sia perché molti percepiscono il reddito di cittadinanza, fatto sta che fatico a trovare della manodopera, fatico a trovare dei giovani che vogliono imparare a fare il falegname che è un’antica e nobile professione, svolta tra l’altro dal papà di Gesù. Mi sono messo da tempo a disposizione per indirizzare i giovane ad intraprendere questa attività, rimango a disposizione delle scuole per insegnare ai giovani come lavorare il legno”.
Internet, comunque l’ha aiutata a farsi conoscere in tutto il mondo…
“E’ chiaro che la tecnologia aiuta – continua Peppe Anzalone – poi, cammin facendo si trovano anche delle persone che oltre a diventare clienti, contenti del lavoro, mi fanno loro stessi pubblicità. In particolare, ho conosciuto una signora di Catania, Santa Garofalo, che dopo avere fatto degli acquisti dal sottoscritto, ha deciso di diventare anche una mia venditrice. Di questo ne vado fiero”.
La società formata da Giuseppe Anzalone, si chiama Futursystem srls e, nel proprio sito internet si può trovare di tutto di più.
<img src="https://www.corriereagrigentino.it/wp-content/uploads/2020/10/IMG-20201024-WA0010-211×300.jpg" alt="" width="211" height="300" class="alignnone size-medium wp-image-86791" /

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su