Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento e provincia, ancora autovetture in sosta rigate con oggetti appuntiti

Agrigento e provincia, ancora autovetture in sosta rigate con oggetti appuntiti

Ancora raid vandalici contro le auto in sosta. E’ successo, durante le ore notturne, in zone centrali e periferiche di Agrigento, ma anche in alcuni comuni vicini. Ben cinque le denunce presentate dai proprietari di veicoli danneggiati, ai poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento.
Utilizzati oggetti appuntiti, forse una chiave, o un chiodo, oppure ancora un piccolo attrezzo da lavoro, provocando rigature e graffi profondi sulla carrozzeria delle automobili. Cofani, portiere, tetti, nessuna parte è stata risparmiata.
Le ultime vittime: un giovane 23enne, che ha denunciato il danneggiamento della sua Audi A1 in via San Francesco, l’area sottostante la via Atenea; ad un 28enne residente al Villaggio Mosè, hanno danneggiato la carrozzeria di una Citroen C5 Cross, acquistata da pochi giorni; due le auto rigate ad una donna di 40 anni, una Kia Stonic in zona “Maddalusa”, e una Skoda Fabia (questa alcuni giorni fa a Realmonte); stessa sorte è toccata all’utilitaria di un giovane canicattinese, che ha denunciato il fatto ai polizotti agrigentini, e alla Fiat Panda di una agrigentina, che lavora a Misterbianco.
Gli ultimi episodi vanno ad allungare una lunga scia di vetture in sosta, prese di mira nelle ultime settimane. Da una prima analisi nessun collegamento tra i danneggiamenti. Anche se alcuni raid sembrano riconducibili alla stessa mano.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su