Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Scesi da nave dopo aver concluso quarantena, Agrigento “invasa” dai migranti

Scesi da nave dopo aver concluso quarantena, Agrigento “invasa” dai migranti

La città di Agrigento è invasa di migranti, dopo essere scesi dalla nave “Rhapsody” al porto di Porto Empedocle, e lasciati liberi per aver concluso la quarantena, e la sorveglianza sanitaria.
I migranti, quasi 600, hanno ricevuto l’ordine del questore di Agrigento di lasciare, entro 5 giorni, il territorio nazionale.

Si sono diretti a piedi da Porto Empedocle fino ad Agrigento, attraversando anche il tratto chiuso del ponte Morandi. Quasi tutti hanno raggiunto il terminal degli autobus di piazzale Rosselli, in attesa di prendere i primi pullman disponibili, e raggiungere il Nord Italia, o un treno alla stazione ferroviaria.
La maggior parte di loro vuole raggiungere la Francia per ritrovare i familiari che si sono trasferiti da tempo.

Protesta il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina che si è recata al porto per bloccare il trasferimento dei migranti nella tensostruttura.
“Adesso basta – ha detto Carmina – i migranti non dovevano sbarcare a Porto Empedocle, invece vanno a piedi in una tensostruttura che è stata chiusa perché inagibile. Sentirò il ministro degli Interni, perché ci avevano detto che sarebbe stata chiusa per sempre”.

Nel frattempo 330 migranti, momentaneamente sistemati nella tensostruttura della Protezione civile che è attigua alla banchina di Porto Empedocle, verranno imbarcati sulla nave quarantena “Rhapsody”, dove dovranno effettuare i 14 giorni di sorveglianza sanitaria.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su