Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Fico in visita a Racalmuto e Agrigento: “Sicilia terra di grandi uomini e Livatino era uno di questi”.

Fico in visita a Racalmuto e Agrigento: “Sicilia terra di grandi uomini e Livatino era uno di questi”.

Il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, si è recato a Racalmuto per ricordare lo scrittore Leonardo Sciascia.
Dopo una visita alla statua che raffigura l’autore, assieme al sindaco Vincenzo Maniglia, l’arrivo alla Fondazione Sciascia, dove ha inaugurato la mostra dedicata allo scrittore racalmutese, nel centesimo anniversario della sua nascita.

Fico a Racalmuto era accompagnato dal deputato 5Stelle Rosalba Cimino.

Successivamente, Fico si è diretto al Palazzo di Giustizia di Agrigento, dove ha partecipato all’iniziativa organizzata per il trentesimo anniversario dall’omicidio del giudice Rosario Livatino.
“La Sicilia è terra di grandi uomini e Rosario Livatino era uno di questi. Aveva il senso delle regole, della giustizia e della legalità. E’ un esempio che dobbiamo seguire tutti. Il suo pensiero è attualissimo anche per il senso che dava all’azione di magistrato. La lezione sua è anche quella di Falcone e Borsellino, uomini incredibili, veri e propri servitori dello Stato”, ha detto il presidente della Camera.

 

Al convegno organizzato dall’associazione magistrati di Agrigento (coordinata dal presidente Giuseppe Miceli e dal segretario Alessandra Russo), presente il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio: “La magistratura italiana ha bisogno di una vera e propria rivoluzione morale, necessaria per recuperare autorevolezza e prestigio. La magistratura sta attraversando un momento di grave crisi determinato da due gravi vicende. Prima il caso Saguto e poi il caso Palamara E allora quale migliore occasione del ricordo di Rosario Livatino per avviare una rivoluzione morale che restituisca credibilità e autorevolezza alla magistratura?”.

 

Presente in Tribunale ad Agrigento il cardinale Francesco Montenegro, che ricordando Rosario Livatino, ha parlato del processo di beatificazione. “E’ in corso e sto seguendo la vicenda personalmente. La canonizzazione va avanti, speriamo di avere presto dei risultati. “Qual è il senso di ricordare Livatino oggi? La realtà è che dobbiamo avere il coraggio di recuperare la legalità, e l’esempio di Livatino, va raggiunto attraverso comportamenti coerenti e indipendenti anche fuori dalle aule di giustizia, nella vita sociale e nelle scelte delle amicizie”.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su