Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, crea il caos e lancia bottiglie di vetro. Una colpisce la statua di Camilleri

Agrigento, crea il caos e lancia bottiglie di vetro. Una colpisce la statua di Camilleri

Ha creato il caos davanti ad alcuni locali della movida del centro di Agrigento. Prima ha infastidito i passanti e avventori delle attività lavorative, poi ha iniziato il tiro a “bersaglio” con delle bottiglie di vetro, una delle quali, ha colpito in pieno la statua di Andrea Camilleri, collocata prima dell’estate, ad un anno dalla sua scomparsa, in piazzetta dello Scrittore, lungo la via Atenea, e a ridosso della scalinata, che porta in via Pirandello. E’ successo verso l’una della notte.

Una bottiglia ha raggiunto e “scheggiato” l’opera nella parte della gamba sinistra. Ancora di primo ieri mattina i cocci di vetro erano sparsi, sopra la statua, e nell’angolo di marciapiede, proprio di fronte la Chiesa dell’Immacolata.

Il soggetto, già identificato, e adesso ricercato dai poliziotti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, è un venticinquenne del Gambia, noto alle forze dell’ordine. All’arrivo degli agenti, l’immigrato s’è scagliato contro gli uomini in divisa, che sono stati aggrediti. Uno in particolare è stato spinto a terra. Per fortuna non ha riportato ferite. Il gambiano è fuggito. Ed è attualmente ricercato.

Il venticinquenne nei giorni scorsi era stato arrestato, dalla polizia, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. tornato libero, dopo la convalida dell’arresto, al giovane era stato imposto il divieto di dimora ad Agrigento. Divieto che aveva violato, ed era stato denunciato.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su