Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Controllato l’intero territorio di Canicattì: denunce, sequestri e multe

Controllato l’intero territorio di Canicattì: denunce, sequestri e multe

Controlli, multe, perquisizioni e sequestri negli ultimi due giorni in cui è stato effettuato, su disposizione del questore di Agrigento Rosa Maria Iraci, un capillare controllo straordinario del territorio di Canicattì, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati.
Con il coordinamento del Commissariato, guidato dal dirigente Cesare Castelli (nella foto), sono stati impiegati non solo equipaggi dell’ufficio di Ps, ma anche del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, e della sezione della polizia Stradale di Agrigento.

Effettuati 15 posti di controllo, 203 persone identificate e controllate, 94 veicoli controllati, 35 sanzioni amministrative elevate per varie violazioni al Codice della strada, 10 documenti ritirati, 8 veicoli sottoposti a sequestro o fermo amministrativo (ben 4 per mancata copertura assicurativa), 5 controlli amministrativi ad esercizi pubblici, 21 persone controllate sottoposte a misure cautelari o alternative alla detenzione carceraria, 6 perquisizioni effettuate a pregiudicati e 3 sequestri penali.

Inoltre, il personale del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, nel corso dell’attività, avendo notato l’atteggiamento sospetto di due soggetti, a bordo di una auto, ha proceduto a fermarli e controllarli verificando che entrambi erano gravati da precedenti di Polizia.
La tempestiva perquisizione dei soggetti, estesa al veicolo, ha permesso di trovare abilmente occultati due coltelli a serramanico ed una mazza da baseball, immediatamente sequestrati, oggetti posseduti dai predetti soggetti.
I due, quarantenni, entrambi di Canicattì, pertanto sono stati denunciati a piede libero, alla Procura della Repubblica di Agrigento, poiché resisi responsabili del reato di possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su