Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, truffato presidente di associazione volontariato: denunciato 32enne

Canicattì, truffato presidente di associazione volontariato: denunciato 32enne

Ha truffato il presidente di un’associazione di volontariato di Canicattì, che voleva comprare guanti antiCovid. Protagonista D.T.R., 32 anni, originario della provincia di Bari, con precedenti specifici. E’ stato identificato e denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento.
A rintracciare il truffatore, che si è impossessato di mille euro, sono stati i poliziotti del Commissariato di Canicattì che sono coordinati dal vice questore Cesare Castelli (nella foto).

 Il raggiro è avvenuto su “Facebook”. Il malcapitato presidente è stato contattato via Web, tramite messaggi, da un fantomatico venditore di presidi sanitari, il quale, gli ha proposto la vendita di guanti in lattice a prezzi competitivi.
Considerata l’offerta estremamente vantaggiosa, questi concordava con il venditore l’acquisto di 550 confezioni per un prezzo totale di 1.950, ed effettuava un bonifico di euro 1000, quale acconto, su di un conto corrente, indicato dal truffatore.
Nei giorni successivi, non ricevendo la merce, l’uomo ha cercato di contattare il venditore su “Facebook”, ma si è accorto, che il profilo era scomparso e dunque è corso a fare la denuncia.
Accurate indagini degli uomini del Commissariato di Canicattì, effettuate presso Poste italiane, hanno consentito di risalire al conto corrente, risultato associato ad una carta PostePay Evolution e di individuare e denunciare il truffatore.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su