Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Licata, la rapina a distributore di carburanti: ritrovata bruciata auto banditi

Licata, la rapina a distributore di carburanti: ritrovata bruciata auto banditi

Ritrovata carbonizzata l’autovettura utilizzata dai banditi per la rapina compiuta al distributore di carburante “Sicilpetroli” lungo la strada statale 115, in territorio di Licata. Il mezzo è stato abbandonato poco lontano il luogo teatro dell’azione criminale. I malviventi prima di andare via l’hanno incendiata.
E’ stato un passante ad avvertire il 112. Sul posto si sono portati i carabinieri della Compagnia di Licata, che hanno eseguito i rilievi sull’auto, oramai ridotta a carcassa annerita.

Il bottino della rapina ha fruttato 4.000 euro. Sabato sera ad entrare in azione due banditi, con il volto coperto e armati di pistola. La stessa stazione di servizio era stata presa di mira già una prima volta, l’11 agosto scorso, e anche in quell’occasione i malviventi si portarono via 4mila euro, e dopo il colpo, bruciarono la vettura.
L’ultimo “assalto” va ad allungare la lunga lista di rapine messe a segno alle stazione di servizio, nella fascia orientale della provincia di Agrigento. Soprattutto a Canicattì, e nei centri vicini.

E dai primi accertamenti delle due rapine di Licata non è escluso, che i banditi possano essere arrivati proprio dal comprensorio canicattinese.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su