Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, tubatura collocata illegittimamente: dovrà essere rimossa

Agrigento, tubatura collocata illegittimamente: dovrà essere rimossa

Il Tribunale Regionale delle Acque Pubbliche di Palermo, con propria sentenza, in accoglimento delle domande formulate dai proprietari di un fondo di contrada “Busonè”, tramite il loro difensore, l’avvocato Guido Gueli, ha condannato la “Voltano S.p.a.” alla rimozione di una tubazione condotta ed al risarcimento dei danni in favore dei ricorrenti, oltre che al pagamento delle spese processuali.

Si tratta, in particolare, di una tubazione posta in essere dall’allora Consorzio idrico tra il 2002 e il 2003, in modo illegittimo, in un’area parzialmente diversa da quella espropriata, causando- secondo i giudici amministrati- evidenti danni al fondo, impedendone, di fatto, ai legittimi proprietari la coltivazione del terreno.

La condotta veniva sistemata superficialmente, volante, esposta alle intemperie ed ai continui incendi che nel periodo estivo interessavano la zona. La stessa, inoltre, subiva continue rotture. Tale condotta adesso dovrà essere rimossa, e se non si troveranno alternative da parte del Voltano, ci saranno problemi al rifornimento nella frazione di Giardina Gallotti, e a tutte le abitazioni ad essa allacciate.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su