Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, raid e furto alla scuola Rapisardi: denunciati due giovani

Canicattì, raid e furto alla scuola Rapisardi: denunciati due giovani

La polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per il reato di ricettazione, B.V.E., 31 anni, e C.K.G., 18 anni. In particolare, nella notte del 19 agosto scorso, i poliziotti della Volante del Commissariato di Canicattì, transitando lungo la via Capitano Ippolito, notava due persone a piedi che con fare sospetto trasportavano quattro monitor Lcd. I due soggetti, alla vista della Volante, con ostentata indifferenza e disinvoltura tentavano di eludere il controllo, ma venivano prontamente raggiunti ed identificati.
Da un controllo sui monitor in possesso dei due soggetti si evinceva la presenza delle targhette riconducibili ad un inventario di bene pubblico, ma alla richiesta di spiegazioni sul loro possesso i soggetti fornivano varie versioni contrastanti. Gli operatori intervenuti prontamente verificavano, che l’Istituto Scolastico comprensivo
”Mario Rapisardi” in via R. Pilo, da quattro anni non utilizzato per problemi strutturali, presentava alcuni infissi danneggiati ed aperti e i locali a soqquadro.
Nella mattinata successiva, il personale del Comune di Canicattì, cui appartiene l’edificio, denunziavano il furto di alcuni componenti degli impianti elettrici, idrico sanitario e di allarme nonché di materiale informatico del quale faceva parte anche quello rinvenuto possesso dei due soggetti la sera prima e sottoposto a sequestro dal personale operante. I due soggetti, sospettati di essere gli stessi del raid vandalico, sono stati denunciati per ricettazione.
Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su