Tu sei qui
Home > Politica > Canicattì, mercatino settimanale: controlli sul rispetto delle norme antiCovid

Canicattì, mercatino settimanale: controlli sul rispetto delle norme antiCovid

Secondo mercoledì di controlli al mercatino settimanale di viale Carlo Alberto. Già dalla scorsa settimana, infatti, un team composto da dipendenti dell’Uic, della Suap, della Tosap e della polizia Municipale, hanno iniziato delle verifiche per accertare la regolarità delle licenze e il rispetto delle norme di distanziamento previste dai decreti ministeriali in vigore contro il rischio contagio Covid19, attività che si protrarrà anche nelle prossime settimane.

A questi controlli si sono aggiunti, oggi, quelli effettuati dagli agenti del Commissariato di Canicattì, retto dal vice questore Cesare Castelli (nella foto). Dai rilievi fatti è stato riscontrato che l’utenza, tutto sommato, è piuttosto accorta a seguire le regole del distanziamento e all’uso dei presidi di sicurezza (mascherine) mentre sono state rilevate delle difformità da parte di alcuni commercianti trovati privi di mascherine.

“Anche se il caso di pochi soggetti non porta a colpevolizzare l’intera categoria – si legge in una nota del Comune di Canicattì -, alla luce delle notizie di nuovi casi di contagio nell’hinterland che ci ricorda che il pericolo non è finito, si sollecitano sia gli operatori economici che gli utenti ad usare tutti gli accorgimenti previsti dalla normativa nell’interesse della Comunità e della salute pubblica”.

“Non vogliamo prendere in considerazione l’ipotesi di dover pensare a nuove chiusure a causa di rinnovato rischio contagio, sarebbe una tragedia economica. Per scongiurare queste ipotesi, però, è indispensabile uno sforzo collettivo e attenersi a poche ma necessarie regole”, conclude il sindaco Ettore Di Ventura.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su