Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, accusato di Revenge porn: chiuse indagini su giovane

Agrigento, accusato di Revenge porn: chiuse indagini su giovane

La Procura della Repubblica di Agrigento ha fatto notificare l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, atto che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, a un giovane A.C., trentunenne, agrigentino, indagato di “diffusione illecita di immagini e video sessualmente espliciti”. Si tratta del primo caso in provincia di Agrigento, dall’entrata in vigore della legge che punisce la diffusione di materiale fotografico e video hard (Revenge porn).

L’inchiesta è coordinata dal pubblico ministero Sara Varazi. A denunciare il 31enne sarebbe stata l’ex fidanzata dopo aver appreso che l’uomo, aveva diffuso immagini e filmati espliciti della loro precedente relazione. In particolare avrebbe scattato delle foto alla donna mentre era nuda, e avrebbe inviato gli scatti a due amici.

Circa cinque mesi fa i carabinieri della Compagnia di Agrigento hanno effettuato delle perquisizioni e dei sequestri a carico dell’indagato.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su