Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Lampedusa > Lampedusa: “sbarca Salvini”: “Il governo nazionale odia la Sicilia”

Lampedusa: “sbarca Salvini”: “Il governo nazionale odia la Sicilia”

Matteo Salvini è “sbarcato” a Lampedusa, primo approdo di migliaia di migranti provenienti dal Nord Africa. Una giornata lampedusana sul tema dell’immigrazione e rilanciare il partito della Lega anche in Sicilia.

“Il governo sta ammazzando la Sicilia, Pd e M5s la odiano, già è un anno difficile ma io temo che non sia incapacità ma complicità. Il governo è complice dei criminali, con quello di stanotte siamo a 1400 arrivi in 48 ore”, ha detto Salvini.

Ad attenderlo diversi simpatizzanti e attivisti, con tanto di cappellino con su scritto “Lega Lampedusa”. Presente l’ex senatrice leghista Angela Maraventano, e i sindaci del Carroccio di Furci Siculo, Matteo Francilia, e di Motta Sant’Anastasia, Anastasio Carrà. Insieme a Salvini il segretario del Carroccio in Sicilia, Stefano Candiani.

La prima tappa è stata la visita a una sua fan novantenne, poi la visita all’hotspot di contrada “Imbriacol”a, che ospita oltre 700 migranti: “La politica dei porti aperti del governo è assolutamente criminale”, ha concluso.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su