Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, 64enne morto dopo lite con il vicino: eseguita l’autopsia

Agrigento, 64enne morto dopo lite con il vicino: eseguita l’autopsia

E’ stata eseguita l’autopsia sul corpo del 64enne di Agrigento, S.M., deceduto in seguito ad una lite condominiale. La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un’inchiesta, e disposto l’esame autoptico per accertare se c’è un nesso fra l’aggressione, e il decesso, o se si è trattato di un improvviso malore, anche alla luce del fatto che la vittima, pare, soffrisse di una patologia cardiaca.

Il pubblico ministero Chiara Bisso, ha iscritto il vicino di casa dell’uomo, F.M., un 66enne di Agrigento, nel registro degli indagati ipotizzando a suo carico il reato di omicidio preterintenzionale.”Va accertata la presenza di lesioni, tracce o segni recenti riconducibili ad un atto di violenza, che possa avere contribuito al decesso”, scrive il magistrato della Procura, che ieri pomeriggio, ha conferito l’incarico al medico legale Antonio Guajana, il quale, subito dopo ha eseguito l’autopsia.

L’indagato, difeso dall’avvocato Davide Casà, si è avvalso di un consulente tecnico di parte, il dottore Aldo Liberto. I familiari della vittima sono assistiti dagli avvocato Salvatore Pennica, Alfonso Neri e Francesco Accursio Mirabile, e hanno nominato, invece, come consulente Claudia Minacapelli Marotta.

Dalle prime indiscrezioni, al momento, però, non è ancora tutto chiarito. Anzi. Per conoscere l’esito definitivo dell’esame irripetibile disposto dalla Procura, bisognerà attendere i canonici 60 giorni per avere i risultati di tutti gli altri esami eseguiti durante l’autopsia. La tragedia è avvenuta martedì scorso nel pianerottolo di una palazzina della via Petrarca, nel quartiere del campo sportivo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su