Tu sei qui
Home > Rubriche > Oltre la provincia > Ordinanza della Regione, “Adesso basta”. Quarantena su navi di arrivo

Ordinanza della Regione, “Adesso basta”. Quarantena su navi di arrivo

“Troppa approssimazione nella gestione degli sbarchi, adesso basta, dettiamo noi le regole. I migranti che raggiungono le coste siciliane con imbarcazioni di grandi dimensioni, con mezzi di soccorso delle Ong, o di organizzazioni statali, europee e internazionali, ovvero con mezzi propri, sono sottoposti a visita medica e sono posti in quarantena per un tempo non inferiore a 14 giorni a bordo della nave di arrivo, dove ciò sia consentito in sicurezza, o su ‘navi-quarantena’ all’uopo predisposte dalle Autorità del governo centrale”.

Il governatore Nello Musumeci firma una nuova ordinanza che regolamenta i controlli sugli sbarchi dei migranti. “Faremo noi i tamponi – continua il presidente della Regione -, se l’Usmaf e lo Stato non sono in condizioni di farli e chiediamo cordoni di polizia attorno alle aree speciali e agli hotspot per evitare fughe di migranti”.

Di fatto con questa ordinanza, che prevede l’obbligo di comunicazione del ministero in caso di trasferimento dei migranti in altre residenze, la Regione prova a chiudere i porti: “Non possiamo chiedere sacrifici a 5 milioni di siciliani per rispettare norme contro il contagio e non avere regole certe sui migranti”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su