Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, estate sicura della Polstrada. Nel primo semestre centinaia di infrazioni

Agrigento, estate sicura della Polstrada. Nel primo semestre centinaia di infrazioni

Su disposizione del Compartimento della polizia Stradale “Sicilia occidentale” di Palermo, ed in conformità alle direttive del Dipartimento di Pubblica Sicurezza, nell’ambito del piano stabilito dal Questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci, in occasione dell’esodo estivo, sono stati potenziati al massimo i servizi di vigilanza stradale, su tutte le strade statali e provinciali di Agrigento, con particolare riguardo alla statale 640 (Caltanissetta – Porto Empedocle), alla statale 115, che attraversa longitudinalmente il territorio della provincia, da Menfi a Licata, e alla statale 189 (Agrigento – Palermo), nella previsione che utenti dell’entroterra e delle altre provincie vicine si sposteranno per raggiungere le località balneari del litorale agrigentino.

L’attività delle pattuglie sarà caratterizzata, come di consueto, dalla presenza sulle strade della Provincia allo scopo di prevenire qualsivoglia illecito e, soprattutto, garantire l’intervento in caso di sinistri stradali o comunque una più efficace e premurosa assistenza agli utenti in difficoltà.
Verranno impiegate tutte le apparecchiature speciali, quali Autovelox, Telelaser, Etilometro (per il controllo del tasso alcolemico dei conducenti), al fine di reprimere le infrazioni alle norme di comportamento che, come è noto, assumono un più alto grado di pericolosità.

Saranno effettuati incisivi controlli nel settore del trasporto professionale di merci e persone, per la repressione delle infrazioni commesse dai veicoli pesanti. Si ricorda, a tal proposito che nei giorni di sabato e domenica (oltre che nei festivi) dei mesi di luglio ed agosto vi sono limitazioni alla circolazione dei mezzi pesanti (superiori alle 7,5 tonnellate).

Trascorso il primo semestre del 2020, si forniscono i dati dell’attività ad esso relativi, per stilare un primo bilancio dell’anno in corso, pur considerando il lungo periodo di lockdown, a causa della pandemia da Covid-19, con particolare riferimento alla Polizia Stradale di Agrigento, guidata dal dirigente Andrea Giuseppe Morreale. Ecco le violazioni alle norme di comportamento più rilevanti, nonché alle violazioni comunque più ricorrenti.

Infrazioni per mancato uso delle cinture di sicurezza (art.172 Cds): 436
Infrazioni per uso del cellulare alla guida (art.173 Cds): 72
Infrazioni per superamento dei limiti di velocità (art.142 Cds): 242
Infrazioni relative a sorpasso vietato (art.148 Cds): 27
Infrazioni per mancata copertura assicurativa (art.193 Cds): 269
Infrazioni per assenza della revisione periodica obbligatoria (art.80 Cds): 348
Infrazioni per guida senza patente (art.116 Cds): 91
Infrazioni per guida in stato di ebbrezza alcolica (art.186 Cds): 40
Infrazioni per violazioni misure di contenimento Covid-19: 595.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su