Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > A Lampedusa approdati oltre 600 migranti. Torture in campo di prigionia: due arresti

A Lampedusa approdati oltre 600 migranti. Torture in campo di prigionia: due arresti

Ancora sbarchi di migranti a Lampedusa. Nelle ultime 24 ore sono approdati oltre 600 migranti, tra questi anche donne e minori, su una ventina di imbarcazione. Lo sbarco più numeroso quello di 267 persone. Impegnati nei soccorsi gli uomini e mezzi della Guardia di finanza, e della Guardia costiera.
La gran parte dei nuovi arrivati sono stati trasferiti dall’Hotspot di contrada “Imbriacola” oramai al collasso. Un centinaio di migranti hanno lasciato l’isola con il traghetto di linea per Porto Empedocle.

Nel frattempo il personale della squadra Mobile della Questura di Agrigento ha fermato due bengalesi di 35 e 31 anni, ritenuti appartenenti ad un’associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento della immigrazione clandestina, tratta di esseri umani, sequestro di persona e tortura.
I due, con la complicità di altri soggetti allo stato attuale ignoti, avrebbero trattenuto in un campo di prigionia in Libia, numerosi cittadini bengalesi.

Il pubblico ministero Emiliana Busto, titolare del fascicolo d’inchiesta, sotto il coordinamento del procuratore capo Luigi Patronaggio, ha chiesto la convalida del fermo degli indagati. Fermo convalidato dal Gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, che ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Adesso le indagini verranno proseguite dai magistrati della Dda di Palermo. Nelle ultime settimane la squadra Mobile di Agrigento, diretta dal dirigente Giovanni Minardi, ha effettuato oltre venti arresti di soggetti extracomunitari, poiché destinatari di decreti di espulsione,destinatari di decreto di respingimento e per scontare pene inflitte e non ancora espiate.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su