Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, schiaffi a migranti fuggiti durante quarantena: rimosso poliziotto

Agrigento, schiaffi a migranti fuggiti durante quarantena: rimosso poliziotto

Come punizione aveva costretto due migranti allontanatisi dal centro di accoglienza di “Ciavolotta”, durante la quarantena, a schiaffeggiarsi tra loro, colpendo a sua volta uno dei due. Il poliziotto, in servizio alla Questura di Agrigento, è stato rimosso dall’incarico, e non presterà più servizio nella struttura dove si sono svolti i fatti.

Il questore di Agrigento, Rosa Maria Iraci, ha reso noto di aver trasmesso gli atti alla procura, e avviato a carico del poliziotto un procedimento disciplinare. Ad inchiodare l’ispettore di polizia un video, diventato virale, registrato con un telefono cellulare da un ospite della struttura.

Il pubblico ministero Cecilia Baravelli ha aperto un’inchiesta, ipotizzando il reato di abuso dei mezzi di correzione, e chiesto e ottenuto dal Gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, un incidente probatorio per acquisire la testimonianza di alcuni giovani migranti tunisini, tra cui le due “vittime”.

L’incidente probatorio si terrà mercoledì pomeriggio.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su