Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, Comitato 2021: “Gravi inadempienze del segretario generale del Comune”

Canicattì, Comitato 2021: “Gravi inadempienze del segretario generale del Comune”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota pervenutaci dal Comitato Civico 2021 di Canicattì, indirizzata al Sindaco della stessa Città ed a S.E. il Prefetto di Agrigento:

 

Mitt.

Comitato Civico 2021

comitatocivico2021@pec.it

Via De Sica,11

Canicattì

 

OGGETTO: Carenza di assistenti sociali – gravi inadempienze del Segretario Generale

 

                                                                                                                                              Spett.le

Sindaco

                                                                                                                              Presidente del Consiglio Comunale

                                                                                                                              Assessore al Personale

Al Segretario Generale

                                                                                                                              C/o Comune di Canicattì

S.E. Il Prefetto

protocollo.prefag@pec.interno.it

Agrigento

                                                                                 A tutta la Stampa

 

Questo Comitato Civico 2021 riceve continue segnalazioni da parte di cittadini che hanno la necessita della presenza degli assistenti sociali, addirittura abbiamo registrato una segnalazione di un padre , separato, che non può vedere il suo bambino perché il Comune non rende disponibile un’assistente sociale.

Tale fatto oltre ad essere indecoroso perché viola quello che è il principio fondamentale sociale di vedere i propri figli sia pure in modo assistito, rappresenta un grave disservizio da addebitare alla cattiva organizzazione del personale condotta dal Segretario Generale.

Ci siamo documentati in merito ed abbiamo constatato che il Comune ha in dotazione due assistenti Sociali, una, purtroppo è gravemente ammalata per tale è assente, e l’altra è stata distratta in altri servizi, gli è stata assegnata la posizione organizzativa dell’Ufficio Ambiente.

E, ancora, abbiamo letto che l’assistente sociale distratta all’Ufficio Ambiente gli è stato concesso il nulla osta a svolgere l’assistente sociale in altri due Comuni. Non comprendiamo questa particolare benevolenza del Segretario Generale.

Esaminando la storia delle assunzioni abbiamo notato che l’Assistente sociale è stata assunta con un ruolo specifico, ai sensi della legge n° 68/1999, ciò dovrebbe comportare l’inamovibilità dal ruolo di assistente sociale, è conseguente ritenere è stata commessa una grave irregolarità.

È inconcepibile che il Segretario Generale rimanga insensibile al significato umano e sociale che consta al rapporto padre/figlio. Ovvero rimanga indifferente nei confronti di un bambino che non può incontrare il padre perché l’assistente sociale è distratta in altri servizi. È disumano.

Il problema riteniamo che infondo non è il Segretario Generale perché la presenza nel nostro comune gli serve per aumentare livello e per guadagnare € 15.000,00, quale indennità supplementare concessa dall’Amministrazione , in più rispetto allo stipendio, ma è l’inoperosità dell’Amministrazione Comunale nel non rilevare “educatamente” che non è nelle condizione di gestire il personale e sostituirlo con altro Segretario.

Continuiamo a chiedere al Sig. Prefetto la sostituzione di Ufficio del Segretario Generale, anche per motivi di opportunità perché Canicattì è la terra dei Giudici Saetta e Livatino.

Canicattì 19/06/2020

IL SEGRETARIO

Calogero Giarratana

IL PRESIDENTE

Giuseppe Giardina

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su