Punto da un’ape, agrigentino in gravissime condizioni

E' in coma un 28enne di Cammarata punto da un'ape,  Il giovane è stato trasferito in fin di vita, in elisoccorso, all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta. Tutto quanto mentre si trovava in auto con la fidanzata, quando è stato punto da un’ape entrata dal finestrino. È stato subito portato alla Guardia medica di ...Continua

Coronavirus in Sicilia, quasi 5mila tamponi negativi

Altri contagi zero, negli ultimi due giorni in Sicilia, e solo 37 pazienti ancora ricoverati per Covid19, ma c'è un nuovo decesso. Dall'inizio dei controlli, i tamponi effettuati sono stati 176.233 (+4.849 rispetto a mercoledì), su 147.871 persone: di queste sono risultate positive 3.455 (0), mentre attualmente sono ancora contagiate 841 ...Continua

Lampedusa, Martello: “Stiamo accertando eventuali danni”

“La scossa è stata avvertita nettamente sull’isola abbiamo lasciato gli uffici del Comune per alcune ore. Sono in corso verifiche agli immobili per accertare eventuali danni. Ci sono stati momenti di paura fra la cittadinanza, ma non si registrano feriti”. Lo dice il sindaco di Lampedusa Totò Martello, dopo la scossa ...Continua

Agrigento, donna cade da barella e muore: 43 indagati

Sono 43 tra medici, soccorritori e infermieri gli iscritti nel registro degli indagati. con l'ipotesi di omicidio colposo, per la morte di una donna di 81 anni all’ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento, caduta dalla barella mentre era al pronto soccorso. I fatti risalgono allo scorso 14 maggio, quando un’ambulanza ...Continua

Agrigento, giardino botanico tornerà luogo di grandi eventi

Il Giardino Botanico ritornerà ad essere luogo di grandi eventi culturali mediante l'impiego di fondi europei, grazie ad un progetto di recupero realizzato dal gruppo di progettazione del Settore Tecnico del Libero Consorzio Comunale di Agrigento. I lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della parte nord del Giardino Botanico ...Continua

Agrigento, “ha occupato suolo comunale”: assolto gommista

“Assolto perché il fatto non sussiste”. Con questa formula il giudice monocratico della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, Alfonso Pinto, ha assolto un gommista di Agrigento. All’artigiano, difeso dagli avvocati Vincenzo Caponnetto ed Ornella Russello era stato contestato il reato di cui agli artt. 633 e 639-bis c.p., poiché ...Continua