Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Bimbo picchiato per un cellulare perso, chiesto rinvio a giudizio per agrigentino

Bimbo picchiato per un cellulare perso, chiesto rinvio a giudizio per agrigentino

La Procura della Repubblica di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio di un trentottenne di Casteltermini, accusato di aver picchiato il figlioletto di 5 anni, per un telefono cellulare che il bimbo aveva perso.
I fatti risalgono al mesi di luglio di due anni fa. Il piccolo per un periodo era stato affidato al padre per problemi di salute della madre (i due si erano separati).

Dopo l’incidente probatorio, nel quale il bambino, ha confermato le accuse, adesso il procedimento giudiziario approda in aula per l’udienza preliminare.
A presentare la denuncia, pochi giorni dopo i fatti, è stata la madre alla vista dei vistosi lividi ed ecchimosi sul corpo del figlio. Il piccolo raccontò di essere stato preso a pugni, calci e schiaffi dal padre.

Il piccolo durante l’incidente probatorio ha confermato l’accaduto, il padre ha sempre negato di essere l’autore delle botte. A decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio sarà il Gup del Tribunale di Agrigento Alessandra Vella.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su