Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, già espulsi e respinti tornano con barcone: 7 arresti della Mobile

Agrigento, già espulsi e respinti tornano con barcone: 7 arresti della Mobile

Il personale della squadra Mobile della Questura di Agrigento, agli ordini del dirigente Giovanni Minardi (nella foto) ha proceduto all’arresto di 6 cittadini extracomunitari, sbarcati, nei giorni scorsi, a Lampedusa. Quattro di essi, ai sensi dell’art. 13, poiché destinatari di decreti di espulsione, emessi dai Prefetti di diverse province italiane, rientravano in Italia entro i previsti cinque anni dall’effettivo rimpatrio e due, ai sensi dell’art. 10, in quanto destinatari di decreto di respingimento, rientravano in Italia entro i previsti tre anni dall’effettivo rimpatrio.

Gli uomini della squadra Mobile, davano, inoltre, esecuzione al provvedimento di revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Genova – Ufficio Esecuzioni Penali a carico di M.R., 44 anni, nato in Tunisia, per l’espiazione della pena residua di 9 mesi, e 29 giorni ed 3.000 di multa, per aver commesso reati di materia di stupefacenti.
Dopo le formalità di rito, l’arrestato venivano associati presso la Casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su