Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > ASP, Definito il riassetto delle Unità operative in funzione delle nuove esigenze assistenziali

ASP, Definito il riassetto delle Unità operative in funzione delle nuove esigenze assistenziali

Le pagine di un unico documento offrono la sintesi dell’operato, delle strategie, delle funzioni e della consistenza della sanità agrigentina e compongono una sorta di “carta costituzionale” dell’Azienda sanitaria provinciale. Si tratta dell’atto aziendale Asp, lo statuto dell’ente formalmente approvato dalla Giunta regionale siciliana con la deliberazione numero 184 del 21 maggio. La ratifica ufficiale del documento da parte della Regione Siciliana sancisce la linearità e l’appropriatezza del testo recentemente adeguato ai dettami assessoriali sulla riorganizzazione della rete ospedaliera isolana e, assieme alla definizione della pianta organica, disegna le funzioni ed il fabbisogno aziendale. Tra le principali e più salienti novità rispetto al precedente atto aziendale, è stata definita, di concerto con la Conferenza dei sindaci, le organizzazioni sindacali, ed il Collegio di direzione, una rimodulazione delle unità operative aziendali resa funzionale ad una nuova offerta di servizi per la quale, in precedenza, l’ASP di Agrigento risultava carente. Attraverso un generale riassetto fra unità operative semplici, unità operative complesse ed unità operative semplici dipartimentali, che non altera nella sostanza il saldo numerico secondo quanto stabilito dall’Assessorato Regionale della Salute, vengono “incasellati” ambiti funzionali di importanza strategica come la Senologia, l’Oncoematologia, lo Screening cervico-carcinoma, la Traumatologia, la Partoanalgesica presso il presidio ospedaliero di Agrigento, la Nefrologia e la Direzione sanitaria di Presidio all’ospedale di Sciacca. Il Dipartimento di prevenzione ASP vede il formalizzarsi di unità come l’Accreditamento, la Prevenzione igienico sanitaria ed il Controllo-vigilanza SPRESAL mentre il Dipartimento del Farmaco, in ordine alla sua complessità d’organizzazione sia in ambito ospedaliero che  territoriale, assume un’articolazione “strutturale” che comprende le Unità di Farmacia dell’ospedale di Agrigento, Sciacca, Licata e Canicattì, l’UOC Area territoriale del farmaco e l’UOC Assistenza farmaceutica distrettuale. In linea con la definizione rete ospedaliera regionale, l’Atto aziendale ASP non scatta una semplice “istantanea” sulla distribuzione dei reparti in provincia ma proietta anche gli obiettivi realizzativi già in itinere come la costituzione dell’Unità di Malattie infettive o quella di Chirurgia plastica ad Agrigento.

“L’approvazione dell’atto aziendale – afferma il direttore generale ASP, Alessandro Mazzara – conferma l’orientamento delle scelte sin qui compiute nel definire i parametri di funzionamento dell’Azienda e la sua articolazione e ci consente di fissare i principi su cui ispirare le successive scelte direzionali, verificarne i risultati e rendere concreta la partecipazione della vita sociale provinciale nelle scelte strategiche aziendali”. Nei prossimi giorni proprio il direttore generale, insieme al direttore sanitario, Gaetano Mancuso, recepiranno formalmente l’approvazione dell’Atto aziendale da parte della Regione predisponendo un provvedimento deliberativo che sancirà la piena operatività del documento.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su